We've updated our Terms of Use. You can review the changes here.

Io so come sei riuscito a vivere senza gli altri

by Alia

supported by
/
  • Streaming + Download

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    Purchasable with gift card

      €8 EUR  or more

     

  • Record/Vinyl + Digital Album

    Includes unlimited streaming of Io so come sei riuscito a vivere senza gli altri via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    ships out within 5 days

      €20 EUR

     

1.
STEVENSON 01:41
Non posso credere Di essere così insensibile Non dopo di te Laura Te ne stai li con lo sguardo al cielo Ed una tele bianca Ed io come al solito Vestito malissimo Che aspetto la pioggia Perché fa così bene Stare lontani? Perché fa così bene inaridirsi E poi piangere tutte le lacrime Che abbiamo Laura
2.
Ho lavorato tanto per essere Il meglio sulla piazza Lasciando a volte fuori il mondo Per crearne uno dentro che fosse affrontabile Che fosse sostenibile Che fosse un modello di riferimento per me Ma non basta avere gli anni, l’esperienza o un bell’aspetto non basta dire grazie, perdonare o essere attori porno dentro un letto Per quanto tempo potrò attenermi al rigore Di restare severo? Un giorno chissà mai, farò un ingresso sensazionale Ma non basta avere gli anni, l’esperienza o un bell’aspetto Né fare i disinvolti a comando Come gli attori porno dentro al letto C’è sempre quel mezzo secondo che ti rovina la giornata
3.
INTERLINEA 03:02
Ci son momenti di passaggio Più o meno brevi da riempire Con vita piena e ben vissuta Con esperienze da conservare Ma a volte ti rendi conto Di avere perso del tempo Il tuo tempo Vorrei una vita manoscritta Nero su bianco di parole Poter veder come comincia Eventualmente ripunteggiare Tenendo il margine uguale Forse scoprirei il mio errore Nell’interlinea Nell’interlinea fra la vita che ho dentro E quella che ho scelto Ora dimmi tu quante pagine sei Tu che carattere hai E se hai barato col tempo Falsificando lo spazio dell’interlinea dell’interlinea fra la vita che hai dentro e quella che hai perso l’interlinea l’interlinea fra la vita che hai dentro e quella che hai perso.
4.
Come sono arrivato fino a te? È stato Marco in quell’estate del ‘95 A Milano. In pieno centro, centro anche di me. Quella voce leggera come carta velina, tu una piccola spina sotto la pelle mentre guardavo le stelle. Tu mi portavi più giù Fra le ginestre e le feste in paese Davanti alle chiese, davanti ai falò Tu mi portavi più giù In bicicletta per lunghe discese Fra lenzuola stese. Mi dicevi: “E’ così che si fa” Chiudi gli occhi, stringi forte le mie mani Ricorda queste mani, fra migliaia di mani Tu mi portavi più giù Fra gli oleandri e le nebbie improvvise Fra reti recise soltanto per me Tu mi portavi più giù In un carnevale di sguardi intrecciati, baci desiderati ogni notte prima di te. Ah! Non era amore, quello vero, ma Sapeva bastare. Tu mi portavi più giù In bicicletta per lunghe discese Fra lenzuola stese. Mi dicevi: “E’ così che si fa”
5.
QUESTO CORPO 04:02
Nudo così di fronte a te Guardami bene sono invisibile Toccami un po’, stringi di più Non sento che il vuoto Questo corpo è uno stagno Resto fermo ma al bisogno Fa un cerchio attorno a te Non saprò mai la verità Non riuscirò a sciogliermi Il mio pensiero è oltre da sempre Cerco un sentiero nascosto da foglie Questo corpo è uno stagno Intrappolato dentro un sogno Questo corpo è uno stagno Resta fermo ma al bisogno Fa un cerchio attorno a te
6.
Tendo la mano ma non abbraccio È un fuoco sotto la cenere che non divampa Io solo in questa stanza mi fermo a pensare All’amore Al mio amore particolare Non riscalda, non fa stragi Ma ci tiene a te Cerco un passato, una riserva Ma sotto le coperte il buio ci nasconde E navigo le onde della tua dolcezza E mi basta Questo amore è particolare Non infuria, non esplode Ma ci tiene a te Forse l’amore ha questa forma ma se invece sono io Ti chiedo scusa
7.
08/02/2020 02:05
Si, ma alla fine come sto? Ancora non lo so. È che tutto mi passa accanto: l’amore, il denaro ma è solo un brivido stanco. Perché non sento niente Quasi niente. Come in quei meme In cui fai si con la testa È tutto un su e giù con la testa Che sia il sesso o mio fratello depresso. E tutto un su e giù con la testa. Un su e giù con la testa Che sia la morte O che mi si riempia di botte E tutto un su e giù con la testa. Un su e giù con la testa Cos’è la vita Cos’è la vita Dove sei tu adesso?
8.
DOLCE 03:34
Un tempo io e te avevamo tutto gli anni, i conflitti, il cuore aperto ad ogni attacco un tempo ci dicevamo tutto ci trasformavamo con un salto in un abbraccio ora non e’ piu’ così la noia ha scavato una pianura dolce dolce ma che male fa questa paura che non ti reggono le gambe un tempo io e te avevamo un trucco ci difendevamo dall’alto del nostro castello un tempo senza te era diverso non camminavo, mi spostavo come si fa con un oggetto ora non e’ piu’ cosi’ la noia e’ diventata un’armatura dolce e chiedersi perche’ e’ solo una scusa. e’ che e’ finito tutto quanto tutto quanto…dolce
9.
Tu vivi in fondo al tuo mare Non frequenti nessuno Io so come sei riuscito a vivere Senza gli altri fra le tenebre Hai sviluppato un sistema di difesa speciale Nessuno ti si può avvicinare né toccare Ma vorrei illuminarmi l’anima E da qui salire fino a voi E poi volare sopra gli alberi E dire che in fondo va bene e che mi fermo Un po’ qua Questo è un sogno per il pesce leone Che vive da solo nel mare Non frequenta nessuno Non lo puoi avvicinare Ha una corazza speciale Ma vorrei illuminarmi l’anima E da qui salire fino a voi E poi volare sopra gli alberi Io vorrei illuminarmi l’anima E da qui salire fino a voi e poi Volare sopra gli alberi e dire che in fondo Va bene e che mi fermo un po’ qua.

about

vinyl coming soon!
vinile in arrivo

Radici Music Records

credits

released May 13, 2022

ALIA – IO SO COME SEI RIUSCITO A VIVERE SENZA GLI ALTRI
Credits:
parole e musica di Alia
1 e 7: prodotte e suonate da Alia. Mix e master Matteo Agosti
2: Prodotta e mixata da Ruben Kielmannsegge. Master Matteo Agosti
3 e 4: Prodotte da Fabio Rizzo a Indigo Sound Palermo. Alia: chitarre elettriche, keys. Fabio Rizzo: Basso, batteria, tastiere. Mix Fabio Rizzo, master Giovanni Nebbia
5 e 6: Prodotte e mixate da Luca Urbani. Alia: chitarra acustica, chitarra classica, keys, samples. Luca Urbani: beats, synth, voci aggiunte. Mixate da Luca urbani. Master di Matteo Agosti.
8 e 9: Prodotte e suonate da Cesare Malfatti: Mixate da Cesare Malfatti. Master di Matteo Agosti

license

all rights reserved

tags

about

Alia Prato, Italy

Alia is an italian pop singer/songwriter.
He's also a plantlover!

Alia è un cantautore italiano e un amante delle piante.

contact / help

Contact Alia

Streaming and
Download help

Shipping and returns

Report this album or account

Alia recommends:

If you like Alia, you may also like: